Motoriduttori e riduttori per nastri trasportatori: che potenza serve?

Selen Agacikoglu
Scritto da
Selen Agacikoglu

I nastri trasportatori sono una costante in molti settori industriali. Giocano un ruolo strategico in diverse filiere produttive e rendono la catena di lavorazione più rapida ed efficiente.

All’origine del movimento dei nastri trasportatori ci sono ovviamente motori elettrici e riduttori di giri o motoriduttori, ma per individuare quello giusto è bene prendere in considerazione diverse variabili… a cominciare dalla potenza richiesta.

Case Study di motoriduttori per nastri trasportatori

Visto il loro largo impiego, ci siamo trovati spesso a confrontarci e collaborare con clienti con esigenze legate allo sviluppo o all’ottimizzazione della movimentazione di nastri trasportatori.

Gabbie per allevamenti avicoli

Un primo esempio ci è offerto dal settore degli allevamenti, in particolare di quelli avicoli. Le gabbie in cui alloggiano i polli sono spesso integrati con nastri trasportatori utilizzati per funzioni diverse. Una prima applicazione riguarda la fase di pulizia dalle deiezioni che è facilitata proprio dall’impiego di nastri per la rimozione della cosiddetta pollina e di conseguenza l’igiene.

Sempre nelle gabbie, un altro impiego efficace dei nastri trasportatori lo ritroviamo nella raccolta delle uova. Grazie all’impiego dei nostri motoriduttori abbiamo favorito il trasporto delle uova dalle gabbie alle successive aree di raccolta, pulizia e confezionamento, rendendo l’intera filiera molto più automatica ed efficiente con controlli del movimento in verticale e in orizzontale.

La collaborazione con aziende di questo settore è molto frequente e proficua, tanto da aver aiutato un cliente ad implementare le nostre soluzioni motoriduttore anche per altre automazioni correlate, come per il sistema di areazione e ventilazione o per la distribuzione del cibo nelle mangiatoie.

Quale soluzione adottare?

In questo video mostriamo la nostra linea di prodotti sviluppata appositamente per gli allevamenti: Poultry&Pig Tecno.

 

Qui invece puoi trovare un approfondimento su questo caso studio “Riduttori per Settore Avicolo: prodotti per ogni tipo di automazione”.

Per applicazioni simili a quelle appena viste, dove le dimensioni dei nastri trasportatori e il peso dei materiali che devono muovere sono contenuti, la soluzione ideale potrebbe essere uno dei nostri motoriduttori della linea Alu DC, con carcassa in alluminio e alimentati in corrente continua, perfettamente in grado di offrire la potenza e l’efficienza richiesta dal tuo impianto.

Motoriduttori in ghisa per nastri trasportatori pesanti

Laddove invece il nastro trasportatore debba consentire il movimento di materiale più voluminoso e pesante, allora la potenza richiesta sarà inevitabilmente superiore… abbiamo soluzioni anche per questo.

La linea IRON AC comprende motori in corrente alternata e riduttori in ghisa ottimi per applicazioni in cui è richiesta una potenza elevata (fino a 3500 Nm) e applicabili a vari settori come l'industria alimentare o la zootecnica.

La potenza però non è l’unico parametro da prendere in considerazione per individuare o anche progettare un motoriduttore adatto al tuo nastro trasportatore.

Per aiutarti a recuperare tutte le informazioni utili alla scelta puoi scaricare questa nostra guida gratuita con checklist, propedeutica alla configurazione della tua soluzione ideale.

scarica la guida gratuita alla configurazione


Selen Agacikoglu

Scritto da Selen Agacikoglu

Riferimento importante in Italia e all’estero per tutti i clienti delle linee Poultry&PigTecno e FireTecno. Competenza e grinta, sempre con il sorriso sulle labbra
Sales Dept.

È stato interessante? Lasciaci un commento

ARTICOLI CORRELATI

La mobilità elettrica ci insegna che motoriduttori, riduttori e motori per veicoli elettrici sono ormai una realtà e questo riguarda tanto l’uso civile privato quanto l’ambito industriale e professionale.

Se il tuo obiettivo è...

2 MINUTI DI LETTURA

Sono due i punti fondamentali da tenere in considerazione nella scelta del proprio motore elettrico a corrente continua: funzionamento e proprietà. 

Il primo determina la scelta del motore per quanto concerne la sua dimensione...

2 MINUTI DI LETTURA